mercoledì, novembre 16, 2005

Mono wheel - pluri marketing


Quando pensate che non ci sia più modo per risolvere il problema del traffico, quello dei parcheggi, ecoo quì che nascono nuove idee. Mono Whell, è una "semplice ruota" dotata però di un motore da 56cc, del tutto simile ai normali scooter, in grado di muoversi liberamente sulle strade urbane. Tra le sue particolarità non vanta certo quella della velocità, però con i suoi 30mph, all'interno di una ruota, vi farà sentire liberi; e la sicurezza? Non scommettete su questo, una piccola mossa sbagliata e vi troverete con i denti sul marciapiede. Unico handicap osservando la foto potrebbe essere il fattore freddo che per ora è stato ovviato utilizzando il sistema di aria calda diretta verso il corpo. L' azienda produttrice sta iniziando ad avere un incremento delle vendite in questo periodo, anche se, il costo di 2.500$, non sembra agevolarle. C'è da scommettere che se inizierà a prender piede, molte aziende si getteranno nel mercato producendone svariati tipi e modelli.

posted by Andrea Signori @ 16.11.05   5 comments

Customer loyalty dalla Emirates


La linea aerea Emirates ha varato a Dubai un nuovo progetto immobiliare: l'Emirates Marina Serviced Apartments & Spa. Il progetto, costato qualcosa come 82 milioni di dollari sarà completato a tempo di record entro settembre 2006.
La nuova struttura sorgerà nell'area costiera, a breve distanza da Media City e Internet City e ospiterà viaggiatori d'affari e leisure che si tratterranno a Dubai per brevi o lunghi soggiorni. Sarà dotato di 8 suite, 52 appartamenti a tre stanze, 175 con due e 24 monolocali.Non solo: all'interno del complesso è previsto un intero piano dedicato alla cura della persona. Per il completo relax degli ospiti non poteva quindi mancare il bagno turco, centro sauna e jacuzzi.

posted by Andrea Signori @ 16.11.05   1 comments

martedì, novembre 15, 2005

Viral marketing assoluto


Dio benedica il viral marketing. Penso io. Ma è quello che forse ha pensato la Polartec azienda attiva e specializzata nell'abbigliamento tecnico. Ha realizzato un simpatico sito viral chiamato shave my yeti attraverso il quale con una macchinetta da tosatore possiamo radere uno yeti delle nevi ed alla fine vestirlo con un, ovvio, abito della Polartec.
Buona idea.

posted by Andrea Signori @ 15.11.05   1 comments

adv...geniale



Per gli amanti delle campagne adv geniali, vi consiglio una visita al sito dei London International Advertising Awards, www.liaawards.com Alcune veramente geniali altre fuori di testa. Benvenuti nel futuro dell'adv e della comunicazione.
Date un'occhiata a quella che qui mostro ideata per la pubblicità di The Economist.

posted by Andrea Signori @ 15.11.05   0 comments

lunedì, novembre 14, 2005

Millior Dollar Home Page


Cosa si va ad inventare un ventunenne inglese per pagarsi gli studi? Una pagina web di sola pubblicità con un milione di pixel in vendita, all'interno della quale un solo pixel costa 1 $.
La genialità sta nel fatto che si vendono solo blocchi da 100 pixel (un quadratino 10x10) e la visibilità è assicurata per 5 anni.
In poche settimane il ragazzo d'oltremanica ha venduto già 108.000 pixel guadagnando quindi...108.000 $ !!!!
Non male per pagarsi gli studi...no?
www.milliondollarhomepage.com

posted by Andrea Signori @ 14.11.05   3 comments

Fruit marketing


Complici dell'estate e del divieto di fumo nei locali pubblici, le postazioni en plein air vanno sempre di più. Così avviene il fenomeno rinnovo del chiosco: imprenditori creativi ed intrapendenti trasformano i vecchi baracchini delle bibite in nuovi ed esilaranti punti di ritrovo più modaioli che mai. Non solo bevande, gelati e granite. La scelta di personalizzazione del proprio chioschetto è veramente ampia, così come la musica, gli spettacoli dal vivo e le mostre, per non parlare poi dei punti internet, sviluppo foto, e noleggio dvd.I chioschi sono facili da montare, hanno forme e colori di qualsiasi genere. Per i modelli base possono bastare poche viti ed il gioco è fatto. La struttura più economica ha un costo che si aggira intorno ai 1.500 euro, fino ad arrivare ad un chiosco con un piccolo bar ottagonale che si aggira intorno ai 25 mila euro.Un piccolo esempio è il "Lemon Bar", che offre circa 40 ricette tra spremute, limonate, bevande analcoliche a base di frutta; la forma del chiosco? naturalmente quella del limone. Per l'affiliazione, compresa l'autorizzazione sanitaria bastano solo 5 mila euro, più un canone di noleggio per 500 euro al mese, mentre se lo si vuole comprare occorrono 10 mila euro.In fine non servono né license né iscrizioni al Rec. Complimenti all' inventore di una strategia di marketing così efficace ed alternativa: Marco Lucchetta, ex manager di Stefanel, che solo 5 anni fa ha inventato il primo prototipo.

posted by Andrea Signori @ 14.11.05   1 comments

Co-brand ad alta quota



Nel Ticino da Settembre fino alla fine del mese di Febbraio la Darwin Airline è promotrice di una particolare iniziativa, che la vedrà impegnata nel far conoscere ai propri passeggeri il Ticino enologico, proponendo la degustazione di un vino bianco o di un rosso prodotto da una casa vinicola locale. Il commento ai vini porta la firma del famoso sommelier, signor Paolo Basso: lavorando per diversi ristoranti a Losanna e Ginevra è approdato nel Ticino nel 1997 anno in cui ha vinto il titolo di miglior sommelier della Svizzera; nel 2000 è risultato il 2° sommelier al mondo e nel 2004 miglior sommelier d'Europa. Gustando un buon vino in volo si è voluto rendere più rilassante e piacevole il viaggio, sperando che la promozione susciti l'interesse non solo agli amanti del buon vino ma anche di tutti i loro passeggeri. Iniziative come queste meritano sicuramente un buon successo poichè eveidenziano la particolare attenzione nei dettagli che grandi aziende mettono a disposizione della propria clientela. Complimenti alla Darwin Airline e al signor Basso.

posted by Andrea Signori @ 14.11.05   1 comments

AD WALKER: new dinamic advertising


Oltremanica è stato reinventato il vecchio uomo sandwich; colui che fino a qualche tempo fa andava girando per la città con appesi sul frontale e sul posteriore del suo corpo due manifesti pubblicitari, è stato sotituito da avvenenti signorini con un semplice marsupio contenente un monitor che trasmette con eccellente qualità video la pubblicità in formato televisivo.

posted by Andrea Signori @ 14.11.05   2 comments

I 100 top spender in rete in Italia

La sempre ottima agenzia di comunicazione Admaiora (www.admaiora.com) ha pubblicato la prima ricerca che ha portato all'individuazione ed alla pubblicazione dell'elenco delle 100 aziende che investono di più sul web.
Il lavoro è di estrema utilità per tutti coloro impegnati in fund raising per progetti di marketing e di pubblicità.
Il rapporto completo è consultabile nelle news di Aprile 2005 sul sito di admaiora.

posted by Andrea Signori @ 14.11.05   0 comments

Ass-vertising: una pubblicità a...posteriori


Sta tornando di moda, in questo finale di 2005, sulla west coast americana l'ass-vertising; "l'innovativo" e spettacolare modo di fare pubblicità inventato dalla Night Agency (www.nightagency.com).
Il sistema consiste principalmente nell'utilizzare le "terga" (ass) di alcune ben dotate fanciulle come veicolo di sponsorizzazione (vertising). Una semplice culotte con sul posteriore il logo ed un piccolo pay off (viste le ridotte dimensioni della stoffa...) dell'azienda da reclamizzare.
Un'idea interessante per tutte le aziende della west cost statunitense e penso con possibili ottimi risvolti ed implicazioni se esportata in Italia nel periodo estivo soprattutto sulla Riviera romagnola.
Un'idea da tenere a mente per le aziende intenzionate a fare viral marketing in un modo innovativo la prossima estate; periodo che vede l'attenzione di noi maschietti concentrarsi su alcuni "punti focali" delle fanciulle.
Perchè "parlando a posteriori"....

posted by Andrea Signori @ 14.11.05   0 comments

giovedì, novembre 10, 2005

hlx: brand enforcing



Notevole e da rimarcare l'iniziativa di hlx.com, compagnia low cost tedesca che ha approntato un blog all'interno del proprio sito dove i passeggeri di hlx, al ritorno o in partenza, possono scambiarsi opinioni riguardo i singoli viaggi, le mete visitate ed ambite, postare foto e crearsi e una comunità.
Tutto questo con un layout con i colori aziendali hlx.
Ottimo esempio di brand enforcing e di customer loyalty

posted by Andrea Signori @ 10.11.05   0 comments