domenica, marzo 30, 2008

Web marketing: lo strano caso spagnolo

Un amico, qualche mese fa, è andato a lavorare in un'agenzia spagnola di web marketing. A quanto mi dice, Internet sta avendo una forte spinta sia da un punto di vista economico (i dati dicono che ha sorpassato l'Italia) sia da un punto di vista di interesse delle aziende. Manca però uno zoccolo duro di esperti che sappiano fare scuola o quantomeno proporre servizi interessanti ed efficienti di web marketing. La scorsa settimana, l'amico, è passato per Roma e ci siamo visti e mi ha raccontato un episodio a metà tra l'ironico e il paradossale.

Un "suo" cliente si è convinto a rivolgersi all'agenzia perchè le strategie di web marketing adottate prima non avevano dato i frutti sperati. Il perchè è presto detto.
Il proprietario di questa società cliente, credendo che Google pensi autonomamente, veda come un falco e ragioni in maniera logico sintattica, ha chiesto a tutti e 15 i dipendenti dell'azienda di cliccare sulla URL del sito per posizionarla meglio sui motori!!!

Io mi immagino questi 15 "criceti" impazziti che appena hanno un minuto cliccano il sito dell'azienda...

Abbiamo deciso: se questo è lo stato dell'arte del web marketing in Spagna, siamo ufficialmente sul mercato dei consulenti per il mercato spagnolo ;)

Etichette: ,

posted by Andrea Signori @ 30.3.08   1 comments

1 Comments:

At 3:33 PM, Anonymous Sandro said...

Ciao.

Ho anch'io avuto modo di lavorare per più di un anno in Spagna come consulente marketing per le PMI,e anche se laggiù le realtà imprenditoriali sono "un pò più indietro" su più livelli, ti posso assicurare che comunque sono molto più avanti per quanto riguarda la pianificazione strategica per il medio/lungo periodo (in parole povere, studiano come investire in R&D per svilupparsi). Quindi anche se l'aneddoto dei 15 criceti ci può far sorridere, in verità evidenzia comunque l'intenzione dell'azienda di sperimentare un nuovo strumento di comunicazione a supporto della loro attività imprenditoriale. Atteggiamento questo che invece realtà imprenditoriali italiane molto più evolute non hanno assolutamente. Larga vida a Espana entonces! Ciao e complimenti.

 

Posta un commento

<< Home